©2017 Luigi Ostoni Srl

Follow us:

Sign up to our newsletter!
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram - White Circle
  • LinkedIn Social Icon
  • YouTube Social  Icon

Via C. Battisti, 38 - 20032 Cormano (Milano)

August 24, 2017

Please reload

Post recenti

Millefoglie di radicchio rosa con besciamella al vino bianco e mandorle

August 24, 2017

1/10
Please reload

Post in evidenza

Ricetta gnocchetti di patate su brodo nero e fiori di zucca

March 26, 2017

 

 

Ingredienti

 

  • 100g di farina

  • 2 patate

  • 1 uovo

  • 50g farina per polenta

  • 2 fiori di zucca

  • 1 cipolla

  • 1 carota

  • nero di seppia

  • 1 orata in pezzi

  • mollica di pane

  • olio/sale/pepe q.b.

 

Preparazione

 

Per prima cosa preparare gli gnocchi nel modo classico, ossia facendo bollire in acqua le patate e, una volta cotte, schiacciarle e mischiarle con farina, sale e 1 uovo.

 

Creare un impasto omogeneo ottenendo delle “strisce” dalle quali realizzare i singoli gnocchetti.

 

Mondare cipolla, carota e soffriggerle in un tegame con dell’olio evo; aggiungere i pezzi di orata e una volta che hanno preso una colorazione dorata aggiungere acqua fino a coprire il tutto.

 

Abbassare il fuoco e far ridurre di un terzo.

 

A questo punto filtrare il brodo e incorporare il nero di seppia.

 

Pulire i fiori di zucca, aprirli a ventaglio e essiccarli in forno a 60 gradi.

 

Rompere la mollica di pane in piccole parti e tostarla in una padella con un filo d’olio.

 

In una pentola fare della polenta istantanea e una volta pronta, prenderne una piccola quantità e stenderla su una teglia con della carta forno, infornare per pochi minuti a 200 gradi ottenendo così delle cialde croccanti.

 

Cuocere gli gnocchetti in abbondante acqua leggermente salata.

 

In un piatto con fondina disporre 6/7 gnocchi distanziati, la cialda di polenta e il fiore di zucca.


Portare in tavola e direttamente davanti ai commensali versare il brodetto nero caldo nei piatti.

 

 Aggiungere infine la granella di pane croccante.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici